Testimonianze dei clienti e studi

Le testimonianze dei clienti e i nostri studi dimostrano il nostro contributo al successo delle aziende.

Horizontal divider

 

 

Gin Puerto de Indias: Un prodotto innovativo nel sapore e nel designhttp://www.upmraflatac.com/emea/it/news/details/puerto-de-indias-gin-a-pioneering-product-in-both-flavour-and-design-2017-2Gin Puerto de Indias: Un prodotto innovativo nel sapore e nel design<p>Il gin Puerto de Indias Gin, prodotto a Carmona, Siviglia, è stato il primo nel suo settore a lanciare una serie di gin al gusto di fragola. La confezione è caratterizzata da un design elaborato e barocco.</p><p>"Il gin Puerto de Indias è tanto un prodotto da design quanto innovativo", afferma <strong>Guillermo Afonso</strong>, Design Manager di Avanza Packaging. "Il design della bottiglia è ispirato alla Torre dell'Oro di Siviglia, con lo stesso numero di sfaccettature della storica torre. Il nome deriva dalla consuetudine di scaricare i tesori provenienti dalle Indie alla Torre dell'Oro". </p><p><img src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2017/puerto%20de%20indias-570.jpg" alt="" style="margin:5px 0px;" /> </p><p>Per l'etichetta, la bottiglia del gin Puerto de Indias utilizza due diversi materiali UPM Raflatac. Il marchio stampato viene creato utilizzando il materiale Aluminium Super Emboss, una carta metallizzata goffrata con inchiostro per ottenere un effetto simile alla faccia di una moneta.</p><p>"Per il marchio stampato abbiamo utilizzato la flessografia per ottenere una maggiore intensità del colore, quindi abbiamo applicato una lacca opaca per conferire al materiale un aspetto invecchiato", racconta <strong>Juan Macho Rodríguez</strong>, Sales Manager della tipografia Etiquetas Macho. "È un materiale un po' difficile con cui lavorare poiché richiede grande attenzione sia durante la manipolazione che durante il processo di fustellatura. A parte questo, è un ottimo materiale per l'applicazione di goffratura meccanica perché ci ha consentito di raggiungere volumi notevoli".</p><p>La seconda etichetta che riporta il nome dei marchi è in Silver Orion WSA, utilizzato con una tecnica di costellazione. Utilizza carta nera con una vernice a effetto 3D per lo sfondo e una goffratura rosa.</p><p>"Questo materiale ha una lucentezza molto bella, sebbene sia stato scelto per la sua trama. È molto versatile e facile da utilizzare e il suo adesivo ha le proprietà ideali per l'uso su vetro, come nel caso del gin Puerto de Indias", afferma Macho.</p><h2>Le etichette UPM Raflatac sono garanzia di successo</h2><p>Sia il progettista che la tipografia sono stati veramente soddisfatti del risultato finale del gin Puerto de Indias e della collaborazione con UPM Raflatac.</p><p>"L'etichetta e il design lavorano insieme con il prodotto e il pubblico di destinazione, presso il quale è diventato molto popolare. Tutto ciò fa parte di un progetto condiviso e sia il risultato finale che la sua ricezione hanno più che soddisfatto le nostre aspettative", nota Afonso. "Abbiamo deciso di utilizzare i materiali per etichette UPM Raflatac per l'ampia gamma di carte speciali che offrono una versatilità eccezionale durante la manipolazione e la lavorazione del materiale in base alla forma della bottiglia. La qualità di questi materiali ci garantisce la massima sicurezza".</p><p>"UPM Raflatac ed Etiquetas Macho hanno collaborato strettamente per lungo tempo. Per noi è più un rapporto tra collaboratori che lavorano per lo stesso obiettivo e si aiutano a vicenda per raggiungerlo che un semplice rapporto commerciale fornitore-cliente. Riteniamo che UPM Raflatac ha fatto del suo meglio per fornire soluzioni nel settore delle bevande alcoliche con risultati molto buoni; molto spesso utilizziamo i loro materiali sia per Puerto de Indias che per altri clienti ed è sempre una garanzia di successo", dichiara Macho.</p><p><img src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2017/puerto-indias-labels%20-570.jpg" alt="" style="margin:5px 0px;" /></p><p><strong>Cliente:</strong> <a href="http://ginpuertodeindias.com/" target="_blank">Puerto de Indias Gin </a><br><strong>Progettista:</strong> <a href="http://www.avanzapackaging.com/en/home" target="_blank">Avanza Packaging </a><br><strong>Tipografia: </strong><a href="http://www.etiquetasmacho.com/en/" target="_blank">Etiquetas Macho</a><br><strong>Materiale dell'etichetta:</strong> UPM Raflatac Aluminium Super Emboss e Silver Orion WSA <br> <br>      <br>    </p>
Salla Estate: Un'etichetta araldica con un tocco modernohttp://www.upmraflatac.com/emea/it/news/details/salla-estate-heraldic-label-with-a-modern-twist-2017-4Salla Estate: Un'etichetta araldica con un tocco moderno<p>Salla Estate è una cantina bulgara situata nelle vicinanze della fortezza medievale di Muhaliysko Kale, ricco di artefatti dell'età della pietra e medievali. Il Labelmaker <strong>Jordan Jelev</strong>, autore dell'etichetta dei vini Salla Estate, è stato ispirato dalla storia e dalla tradizione locali e ha provato a creare un'etichetta araldica con un tocco moderno. </p><p><img src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2017/salla-estate-570.jpg" alt="" style="margin:5px 0px;" /></p><p>"Salla Estate è una cantina che coniuga la tradizione con la modernità in ogni aspetto. Ho deciso di creare una moderna etichetta araldica che rappresentasse il passato, il presente e il futuro", ha affermato Jelev. </p><p>Per l'etichetta, Jelev ha scelto il materiale Velmart White WSA-FSC di UPM Raflatac perché desiderava una carta classica e spessa con una finitura semplice ed elegante per rafforzare il senso di tradizione che stava cercando di ottenere. Ha anche utilizzato la laminatura a caldo in oro saturo per stampare il logo Salla Estate logo. </p><p>"Con l'influenza e l'ispirazione della tradizione araldica e del design moderno, ho creato un motivo con linee diagonali stampate direttamente e vernice in rilievo sullo sfondo della carta. Ho svolto alcune ricerche sullo spessore e la spaziatura delle linee e il risultato è stato stupefacente. Queste linee hanno dato risalto all'intera etichetta e saranno il complemento perfetto per lo sfondo della carta, creando l'ambiente perfetto per il logo. L'etichetta è molto elegante e contiene solo le informazioni più importanti", afferma Jelev. </p><p>Maggiori informazioni: <a href="http://www.thelabelmaker.eu/portfolio/heraldic-label-design/">http://www.thelabelmaker.eu/portfolio/heraldic-label-design/</a> </p><p><img src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2017/Riesling-Barrel-570.jpg" alt="" style="margin:5px 0px;" /></p><p><strong></strong> </p><p><strong><img src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2017/Salla_vsichki_570.jpg" alt="" style="margin:5px 0px;" /></strong></p><p><strong>Cliente:</strong> <a href="https://salla.bg/" target="_blank">Salla Estate</a><br><strong>Designer:</strong> <a href="https://www.behance.net/labelmaker" target="_blank">The Labelmaker</a><br><strong>Materiale dell'etichetta: </strong>Velmart White WSA-FSC di UPM Raflatac<br><strong>Foto:</strong> <a href="https://www.linkedin.com/in/thelabelmaker" target="_blank">Jordan Jelev</a></p><p>    </p><p>    </p>
Big 4 Sun: birra artigianale prodotta con amore http://www.upmraflatac.com/emea/it/news/details/big-4-sun-craft-beer-brewed-with-love-2017-2Big 4 Sun: birra artigianale prodotta con amore <p>Pyynikin Craft Brewery produce birra in Finlandia dal 2013. Nel marzo del 2017, il birrificio ha lanciato il Big 4 Sun Pack, che contiene quattro birre diverse. Tre delle lattine incluse nella confezione utilizzano l'etichetta ultrasottile VANISH™ di UPM Raflatac. L'etichetta adesiva ha uno spessore di soli 23 μm e conferisce alle lattine un look "no label" di alta qualità. </p><p><img src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2017/big4sun-570.jpg" alt="" style="margin:5px 0px;" /></p><p>A differenza della stampa diretta, che richiede la produzione di lotti di oltre 100.000 lattine, un'etichetta adesiva consente alle aziende di produrre lotti più piccoli. L'etichettatura adesiva migliora la capacità dell'azienda di soddisfare i desideri specifici dei propri clienti e consente di sperimentare nuovi prodotti senza rischiare enormi eccedenze. Questo aspetto è essenziale per Pyynikin Craft Brewery, che trova difficile prevedere in anticipo le vendite di un prodotto. L'etichettatura adesiva si è rivelata un'alternativa più economica alla stampa diretta, soprattutto per i microbirrifici che vogliono sperimentare nuovi prodotti. </p><p>"In quanto microbirrificio, vogliamo creare una grande varietà di prodotti diversi. Abbiamo già registrato centinaia di prodotti e ne lanciamo continuamente di nuovi", spiega <strong>Rauno Pere</strong>, Administrative Coordinator di Pyynikin Craft Brewery. "Le etichette adesive offrono anche ottime opportunità di localizzare i nostri prodotti, nel momento in cui ci stiamo rivolgendo sempre più al mercato estero." </p><p>Oltre alla produzione di lotti più piccoli, un altro vantaggio apprezzato da Pyynikin Craft Brewery sono le versatili possibilità di design e stampa offerte dall'etichetta VANISH™. Pere rileva che la maggiore profondità del colore dell'etichetta adesiva rende più vividi tutti i colori. L'etichetta inoltre è compatibile con tecniche come la stampa di sfumature, e il design sottile dell'etichetta VANISH™ produce lattine dal look pulito e uniforme. </p><h2>Le etichette adesive aprono la strada alle lattine di alluminio</h2><p>Per Pyynikin Craft Brewery, l'idea di adottare le etichette adesive si è concretizzata dopo che Palpa, l'ente che gestisce il più grande sistema di recupero delle confezioni per bevande in Finlandia, ha approvato le etichette VANISH™ per il proprio sistema di recupero. In passato le lattine etichettate non erano state approvate per il riciclaggio perché la proporzione di plastica nell'etichetta era troppo elevata rispetto al peso totale della lattina. L'etichetta VANISH™, tuttavia, è troppo sottile per avere un effetto sulla riciclabilità delle lattine. </p><p>Come investimento iniziale, il birrificio ha noleggiato un'etichettatrice, poiché l'etichetta adesiva sottile richiede un macchinario adatto. Secondo Pere, il processo di etichettatura è rapido quanto il riempimento delle lattine. </p><p>"La linea produce circa 1.200 lattine etichettate all'ora. In precedenza confezionavamo la birra in bottiglie di vetro, perché le lattine etichettate non erano state approvate per il sistema di recupero. Quando le etichette adesive hanno consentito il riciclaggio delle lattine di alluminio, abbiamo deciso di passare a questo tipo di confezione. Le birre in lattina si conservano meglio, e la lattina è anche una confezione più pratica ed economica rispetto alla bottiglia", spiega Pere. </p><p>Scoprite di più su <a href="http://pyynikin.com/en/">Pyynikin Craft Brewery »</a></p><p><img src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2017/Pyynikki2-570.jpg" alt="" style="margin:5px 0px;" /></p><p>      <br>       </p>
Alter Brauch: insieme alla sua nuova etichetta di bevande artigianalihttp://www.upmraflatac.com/emea/it/news/details/alter-brauch-together-with-its-new-craft-label-2017-2Alter Brauch: insieme alla sua nuova etichetta di bevande artigianali<p>Il piccolo birrificio Stariy Zavod è stato fondato tre anni fa nella regione di Ryazan, in Russia. L'impianto di produzione è situato in un edificio storico che fa parte di una distilleria fondata per ordine dell'imperatore Nicola II nel 1911.</p><p>"Il titolare del nostro impianto è un grande appassionato di birra tedesca e ha deciso che la produzione di birra presso la nostra struttura sarebbe rimasta fedele a una legge tedesca della purezza della birra, risalente al 1516", afferma <strong>Maksim Sukhov</strong>, Deputy Marketing Director presso il birrificio Stariy Zavod. "Di conseguenza, la nostra birra contiene solo malto, luppolo e acqua artesiana. Oggi lo stabilimento produce dieci tipi di birra (sette sotto il nome commerciale di Alter Brauch) e tre di idromele".</p><p><img alt="craft-beer-Alter-Brauch" src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2017/Alter%20Brauch-570.jpg" style="margin:5px;" /></p><p>Alter Brauch, insieme alla sua nuova etichetta di bevande artigianali, è stata prodotta a partire da ottobre 2016. Quando ha disegnato le bottiglie, il progettista ha sviluppato un marchio e diverse varietà di etichette. Il progettista ha inoltre avuto l'idea di avvolgere le bottiglie di birra in carta kraft. Con questa idea, Maksim e i suoi colleghi si sono rivolti alla tipografia di stampa flessografica RolUpack di Ryazan e hanno iniziato a cercare un materiale adatto. </p><p>Il materiale di cui avevano bisogno era nel catalogo UPM Raflatac. Hanno davvero apprezzato il prodotto Kraft Brown 70 RP30 WG85. Il reparto di pre-stampa di RolUpack ha adattato il progetto di diverse varianti dell'etichetta per questo materiale. </p><p>"Li abbiamo provati, stampando diverse etichette su una stampante a colori prima di passare alla produzione", ricorda Maksim. "Ho vissuto letteralmente accanto alla stampante per diversi giorni, scegliendo e regolando i colori. Alla fine, è andato tutto bene".</p><h2>Importanza della scelta dell'etichetta giusta </h2><p>La nuova etichetta Alter Brauch ha rappresentato anche un esperimento per RolUpack. Era la prima volta che utilizzavano il materiale kraft per un'etichetta. </p><p>"L'etichetta viene stampata utilizzando la stampa flessografica e include l'uso di inchiostri UV", afferma <strong>Mikhail Agapov</strong>, Director di RolUpack. "Collaboriamo con il birrificio Stariy Zavod da molto tempo. È uno dei nostri clienti preferiti. Non hanno paura di sperimentare e portano costantemente nuove idee. Comprendono la necessità di lavorare con il design e i colori e sono in grado di apprezzare anche quanto è importante che l'etichetta offra una piacevole sensazione al tatto".</p><p>"L'etichetta è perfetta per il marchio e attrae i clienti. Comunica i nostri messaggi chiave di una birra naturale a un prezzo superiore alla media", dichiara Maksim con convinzione. Dopo che è apparsa con la nuova etichetta, le vendite della birra Alter Brauch sono quasi raddoppiate. </p><h2>Un futuro luminoso per i birrifici artigianali</h2><p>Maksim pensa che il mercato della birra si stia muovendo a favore dei birrifici artigianali. Anche i grandi produttori di birra stanno tentando di riprodurre la loro versione di birra artigianale e stanno lanciando nuove varietà. I piani del birrificio Stariy Zavod prevedono la prova del materiale Kraft Brown 70 RP30 WG85 su un nuovo prodotto: idromele in bottiglie da vino. </p><p>Mikhail è felice di divulgare un segreto: "Naturalmente, lavoriamo con altri produttori di etichette autoadesive ma utilizziamo sempre la produzione di UPM Raflatac come esempio. Il materiale è tecnologicamente avanzato e offre prestazioni eccellenti sia nelle stampanti che nelle attrezzature dei nostri clienti. Questo è un grande vantaggio, perché significa che non avremo complicazioni".</p><p><strong><img src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2017/Alter%20Brauch%202-280.jpg" alt="" style="margin:5px;" /><img src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2017/Alter%20Brauch%203-280.jpg" alt="" style="margin:5px 0px;" /></strong></p><p><strong>Cliente:</strong> <a href="http://stariyzavod.ru/">Stariy Zavod</a> <br><strong>Tipografia:</strong> <a href="http://www.rolupack.ru/">RolUpack</a> <br><strong>Materiale dell'etichetta:</strong> Kraft Brown 70 RP30 WG85 di UPM Raflatac </p><p>       </p><p>    </p>
Green Man Brewery: trasformazione dell'imballaggio per birre artigianalihttp://www.upmraflatac.com/emea/it/news/details/green-man-brewery-packaging-transformation-for-craft-beers-2017-2Green Man Brewery: trasformazione dell'imballaggio per birre artigianali<p>Green Man Brewery, uno dei principali birrifici della Carolina del Nord, si è impegnato per individuare una strategia di imballaggio in grado di soddisfare le sue esigenze. L'azienda ha sperimentato vari metodi, tra cui etichettatura acqua e colla (wet glue) a freddo per piccoli lotti e imbottigliamento fuori sede, prima di prepararsi alla produzione interna. </p><p><img alt="craft-beer-label-greenman" src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2017/green-man-brewery.jpg" style="margin:5px 0px;" /></p><p>Green Man Brewery si affida ora all'imballaggio di Prime Package and Label Inc. e alle etichette sensibili alla pressione di UPM Raflatac. Insieme, hanno permesso a Green Man Brewery di trovare una soluzione alle sfide in termini di materiali che stavano danneggiando l'efficienza produttiva.</p><h2>Un'etichetta di migliore qualità che fa la differenza </h2><p>Le etichette sensibili alla pressione di UPM Raflatac hanno ottimizzato sia l'efficienza sia la velocità di produzione di Green Man Brewery. Marchio e qualità sono preservati in ogni fase e la scelta di un'etichetta esclusiva per le birre artigianali fa sentire la sua importanza. </p><p>In precedenza, quando Green Man Brewery si affidava a un imbottigliatore esterno, si erano verificati problemi con il materiale impiegato dal fornitore di etichette in quanto il supporto continuava a rompersi durante i processi applicativi. </p><p>"Sulla scia di alcune esperienze negative, abbiamo capito che il materiale di UPM Raflatac era quello più adatto alle nostre esigenze", afferma <strong>Jon Spath</strong>, Direttore delle operazioni presso Green Man Brewery.</p><p>"Per una bottiglia, l'etichetta è l'unica forma di promozione del marchio. Quindi non deve raggrinzirsi o staccarsi. I materiali autoadesivi di UPM Raflatac sono di qualità superiore, con un aspetto fantastico e un'ottima adesione. È importante che, quando estraggo dopo ore una bottiglia di birra da un refrigeratore a umido, l'etichetta sia ancora immacolata".</p><p>"Il nostro logo non è tra i più facili da realizzare perché è molto particolareggiato. Grazie al nuovo designer Prime Package and Label, la qualità visiva e di stampa dell'etichetta ha compiuto un importante passo in avanti. Il testo e le immagini sono molto più nitidi", aggiunge Spath.</p><p>Maggiori informazioni: <a href="http://go.upmraflatac.com/l/37222/2016-11-01/83xrny" target="_blank">http://go.upmraflatac.com/l/37222/2016-11-01/83xrny </a>​</p><p>       </p>
Early Birds: simbolo di famiglia e di nuovi inizihttp://www.upmraflatac.com/emea/it/news/details/early-birds-a-symbol-of-family-and-new-beginnings-2017-2Early Birds: simbolo di famiglia e di nuovi inizi<p>Early Birds è un marchio progettato dal Labelmaker <strong>Jordan Jelev</strong> per i vini di fascia media della Stratsin Winery. Jelev ha realizzato il marchio con l'obiettivo di enfatizzare il concetto di famiglia, creando l'illustrazione di un nido con due uova che rappresentano i due titolari della cantina. </p><p><img alt="wine-bottle-label-Early-Birds" src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2017/EarlyBirds-nest-570.jpg" style="margin:5px 0px;" /></p><p>"Early Birds è il primo progetto di vini nato nella loro nuova cantina. Volevo creare qualcosa di unico e memorabile, un simbolo di famiglia, amore, tradizione, generazioni e nuovi inizi", ha dichiarato Jelev. </p><p>L'etichetta è stampata sul Velmart White WSA di UPM Raflatac, un materiale che Jelev conosce bene. Nella parte superiore dell'etichetta, Jelev ha scritto a mano il nome Early Birds per poi stamparlo con laminatura a caldo in rame opaco. Nella parte inferiore sono invece riportati la varietà di uva e il nome della cantina seguiti dal disegno di un nido con due uova. Il design finale presenta una sovrastampa con vernice trasparente in rilievo. </p><p>"Ho scelto il Velmart White WSA-FSC per via del giusto equilibrio di finitura e bianco assoluto, la tela ideale per la mia opera. Sono veramente soddisfatto del risultato finale. Early Birds è il modello perfetto di un'etichetta per vini personalizzata." </p><p><img src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2017/early-birds-570.jpg" alt="" style="margin:5px 0px;" /></p><p>Per ulteriori informazioni, visitate: <a href="http://www.thelabelmaker.eu/portfolio/early-birds-custom-wine-label/">http://www.thelabelmaker.eu/portfolio/early-birds-custom-wine-label/</a>   </p><p><strong>Cliente: </strong><a href="https://www.facebook.com/stratsinwinery.bg" target="_blank">Stratsin Winery </a><br> <strong>Designer: </strong><a href="https://www.facebook.com/theLabelmaker" target="_blank">The Labelmaker</a> <br><strong>Materiale dell'etichetta: </strong>Velmart White WSA-FSC di UPM Raflatac<br><strong>Foto:</strong> Jordan Jelev</p><p>      </p>
Marqués de Irún: argento perlato per la medaglia d'oro spagnolahttp://www.upmraflatac.com/emea/it/news/details/marques-de-irun-wine-labels-2017-4Marqués de Irún: argento perlato per la medaglia d'oro spagnola<p>​Marqués de Irún è un vino 100% Verdejo, la pregiata uva con denominazione di origine Rueda, a nordest di Madrid, che si pensa venga coltivato in quest'area dal secolo XI. Il <strong>Grupo </strong><strong>Luis Caballero</strong> ha richiesto la collaborazione dello studio di design <strong>Unopuntocuatro</strong> per la riprogettazione di questa importante etichetta.</p><p><img alt="Marques-de-irun-wine-bottle-label" src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2017/Marques-de-irun-wine-bottle-label.jpg" style="margin:5px 0px;" /></p><p>“Il profilo dei consumatori del Verdejo de Rueda è molto ampio. Sebbene Marqués de Irún sia un vino classico in questa categoria, è importante che presenti un look moderno e inconfondibile”, ha osservato <strong>Antonio Carrasco </strong>di Unopuntocuatro.</p><p>“La riprogettazione deve, in parte, continuare la tradizione, mantenendo alcuni elementi della presentazione precedente, come la bottiglia trasparente e la forma stondata dell'etichetta. Per bilanciare questi aspetti, abbiamo scelto il materiale Rhomboid Pearl Ice. La finitura perlescente, goffrata e rivestita di argento di questo tipo di etichetta, nonché la sua particolare brillantezza, rende la trasformazione davvero notevole”. </p><p>I prodotti per l'etichettatura della gamma Ice di UPM Raflatac sono stati sviluppati per resistere a variazioni di temperatura; mantengono un'aderenza uniforme nei magazzini refrigerati umidi e rimangono privi di bolle, grinze e bordi sollevati. Carrasco ha aggiunto che l'etichetta Rhomboid Pearl Ice soddisfa appieno qualsiasi aspettativa. Anche in condizioni d'uso impegnative, ad esempio nel cestello del ghiaccio, l'etichetta offre prestazioni di tenuta ottimali. </p><p>La tipografia <strong>Argraf</strong> ha stampato le etichette tramite la tecnologia di stampa offset UV, che include goffratura, stampaggio e serigrafia. </p><p>Caballero vanta distributori e rappresentanti del marchio in oltre 50 paesi. Il Marqués de Irún 2016 ha ricevuto una medaglia d'oro al Bacchus Awards 2017, il più prestigioso concorso internazionale di vini, organizzato dalla Unión Española de Catadores.</p><p>    <strong></strong></p><p><strong><img alt="Spanish-Verdejo-wine-bottle-label" src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2017/Spanish-Marques-Irun-wine-bottle-label.jpg" style="margin:5px;" /></strong></p><p><strong>Cliente</strong>: <a href="http://caballero.es/home-eng/" target="_blank">Grupo Luis Caballero</a> <br> <strong>Designer</strong>: <a href="http://www.unopuntocuatro.com/" target="_blank">Unopuntocuatro </a> <br> <strong></strong><strong>Tipografia</strong>: <a href="http://www.grupoargraf.com/" target="_blank">Argraf </a> <br> <strong>Materiale dell'etichetta</strong>: <a href="http://assets.upmraflatac.com/brochures-attachements/EMEA%20English/Ice-and-Ice-Premium.pdf">Rhomboid Pearl Ice / RP30 / WG85 di UPM Raflatac</a></p><p> </p>
Durata collaudata in ambienti difficili del settore automobilisticohttp://www.upmraflatac.com/emea/it/news/details/rx15-in-automotive-industry-2017-3Durata collaudata in ambienti difficili del settore automobilistico<p>La sfida: fornire etichette di elevata durabilità, resistenti al caldo e al freddo e sostenibili per un produttore di parti automobilistiche. UPM Raflatac, A.T.E. e cab collaborano per fornire una soluzione esclusiva e completa.</p><p> <img alt="UPM-Raflatac-durable-label-car-industry" src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2017/RX15-car-factory-durable-labels.jpg" style="margin:5px 0px;" /> </p><p>A partire dalla fine del 2016, cab, un'azienda che sviluppa e produce soluzioni e accessori per l'etichettatura dei prodotti, ha utilizzato etichette autoadesive dotate dell'adesivo RX15 di UPM Raflatac su parti di motori per auto in Germania. Le etichette sono prodotte in Francia dal trasformatore di etichette A.T.E. Questa soluzione esclusiva soddisfa tutti i requisiti di un'applicazione impegnativa nel settore automobilistico ed è un ottimo esempio del potere della collaborazione. </p><h2>Un problema complesso</h2><p>cab è stata contattata nella tarda primavera del 2016 da un produttore di parti automobilistiche con specifiche molto complesse. </p><p>"Il nostro cliente era alla ricerca di etichette che potessero essere stampate e applicate su parti metalliche ruvide a 80 °C, al fine di garantire la loro futura rintracciabilità", ricorda <strong>Helmer Lortz</strong>, Product Manager in cab. </p><p> <img src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2017/cab_lortz_570px.jpg" alt="" style="margin:5px 0px;" /> </p><p>Inoltre, era fondamentale che le etichette di cinque-millimetri quadrati conservassero la qualità per tutta la loro durata di 10 anni, nonostante le fluttuazioni di temperatura da -40 °C a 150 °C. Helmer Lortz ha consultato <strong>Daniel Burg</strong>, Manager presso il trasformatore di etichette A.T.E., che a sua volta ha contattato UPM Raflatac, loro partner da 25 anni, al fine di identificare la soluzione ottimale. </p><p><strong>Olivier Furgaut</strong>, Technical Sales Manager di UPM Raflatac, spiega: "Il cliente finale aveva bisogno di etichette ad alta adesione con un'elevata resistenza alla temperatura. A.T.E. desiderava che questo adesivo ad alta adesione fosse trasformabile in modo facile. Queste proprietà sono solitamente in contrasto in un adesivo sensibile alla pressione".</p><p>Una volta che i requisiti dei clienti sono stati identificati, Daniel Burg e Olivier Furgaut hanno esaminato diverse opzioni possibili per arrivare a quella definitiva: l'adesivo RX15 di UPM Raflatac. Questo adesivo durevole di fascia alta offre le migliori prestazioni alla pressione e consente una facile trasformazione.</p><p> <img class="ms-rtePosition-1" src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2017/Daniel-Burg-570px.jpg" alt="" style="margin:5px;" /></p><p>Le prove in A.T.E. hanno evidenziato il principale vantaggio dell'RX15. "RX15 offre una produttività senza pari durante la trasformazione dell'etichetta", ha confermato Daniel Burg. "Siamo in grado di trasformare da 40 a 50 metri al minuto rispetto ai 20 metri per altre etichette con prestazioni analoghe.</p><p>A causa dell'elevata coesione, l'RX15 funziona bene alle stazioni di fustellatura e di rimozione dello sfrido. Il peso del supporto è di circa il 50 percento di quello degli adesivi simili, il che rende più semplice e leggera la gestione dei rotoli di laminato.</p><p>Daniel Burg sottolinea un altro vantaggio dell'RX15. "Questo è il solo prodotto a offrire un tale elevato livello di prestazioni dell'adesivo, che è anche privo di solvente. Ciò significa che anche in caso di un futuro divieto di utilizzare i solventi in Europa, questo adesivo sarà ancora presente nel settore e nel database IMDS". </p><p>IMDS (International Material Data System) è il database nel quale devono essere registrati tutti i componenti automobilistici. Quelli che contengono prodotti pericolosi o vietati sono respinti. L'adesivo non solvente RX15 fornisce alle aziende l'opportunità di differenziarsi come fornitori di soluzioni lungimiranti e tecnologicamente avanzate.</p><h2>Una soluzione approvata</h2><p>Durante la fase di test delle etichette, Helmer Lortz di cab ha confermato che le etichette possono essere applicate ai componenti caldi. Due settimane più tardi, cab ha inviato al produttore automobilistico loro cliente le etichette di prova necessarie per la fase finale: l'utilizzo in fabbrica.</p><p>È insolito per un nuovo prodotto passare dalla richiesta alla produzione in soli tre mesi. Di solito è necessario il doppio del tempo. Come si spiega questo successo? </p><p>"La nostra collaborazione con UPM Raflatac è esemplare. Parliamo apertamente con tutte le carte in tavola ed eseguiamo prove per risolvere rapidamente eventuali problemi tecnici", afferma Daniel Burg.</p><p>"Abbiamo lavorato con A.T.E. per molto tempo, e l'azienda è particolarmente brava a offrire soluzioni innovative", osserva Helmer Lortz.</p><p>Questa stretta alleanza permette a tutti di risolvere le sfide tecniche e aprire nuove possibilità di mercato. A.T.E. sta ora promuovendo l'RX15 di UPM Raflatac presso altri clienti del settore automobilistico e in ambito tecnico ed elettronico.</p><p style="text-align:center;"> * * *</p><table class="ms-rteTable-2" cellspacing="0" style="width:100%;"><tbody><tr class="ms-rteTableEvenRow-2"><td class="ms-rteTableEvenCol-2" style="width:50%;"> <strong>cab,</strong> da oltre 40 anni, sviluppa e produce soluzioni e una grande quantità di accessori per l'etichettatura dei prodotti. La gamma di prodotti include stampanti di etichette, sistemi di stampa e applicazione, etichettatrici e sistemi di etichettatura laser. Inoltre, cab fornisce nastri ed etichette per la stampa perfetta.</td></tr><tr class="ms-rteTableOddRow-2"><td class="ms-rteTableEvenCol-2"><strong>A.T.E</strong>., Alsace Techniques Etiquetage, è specializzata nella trasformazione di etichette tecniche ad elevato valore aggiunto, nella laminazione e la stampa di materiali adesivi e non adesivi. A.T.E. ha sede a Uberach, in Francia.</td></tr></tbody></table><p> <br> </p>
Lambrusco di Modena Bio: un design in armonia con natura http://www.upmraflatac.com/emea/it/news/details/lambrusco-di-modena-bio-wine-2017-6Lambrusco di Modena Bio: un design in armonia con natura <p>​Lambrusco Cavicchioli Bio nasce come risposta di uno dei maggiori players del mercato GDO Italia, brand storico e di riferimento del Lambrusco modenese, alla grande crescita del segmento BIO, dove in soli due anni la quota di consumatori italiani che beve vino BIO è raddoppiata: sono oltre 10 milioni coloro che apprezzano la naturalità e qualità dei prodotti bio. Il successo che non si ferma solo ai confini nazionali, ed è in continua crescita.</p><p> <img src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2017/Cavicchioli-Bio-sustainable-wine-label.jpg" alt="" style="margin:5px 0px;" /> </p><p>Lo studio grafico è stato commissionato all’agenzia di design <strong>Officina Grafica di Firenze</strong> con l’input preciso di creare un prodotto Bio con chiara accezione della sua naturalità non rinunciando comunque al suo posizionamento premium. </p><p> <strong>Vincenzo Maccarrone</strong>, co fondatore dell’ agenzia, spiega che “Il visual è un richiamo al cerchio e simboleggia l’armonia del ciclo vitale che la natura esprime senza inizio ne fine in quanto rappresenta la perfezione, la compiutezza, l’unione di più organismi viventi”. </p><p>L’ etichetta è stata prodotta da <strong>Juliagraf</strong>, con tecnologia di stampa offset, uno strato dorato e una vernice tattile. La definizione finale del design è stata guidata dalla necessità della perfetta combinazione di estetica, materiale e eco compatibilità. Per questo è stata scelta una carta sostenibile e di alta qualità sia per l’aspetto naturale che la sensazione piacevole al tatto “<em>Fleur de Coton White WSA-FSC</em>” di <strong>UPM Raflatac</strong>.</p><h2>I logo FSC® e RafCycle® attestano la sostenibilità dell'intero processo di lavorazione</h2><p>Il risultato finale è una bottiglia di grande impatto sullo scaffale e resa ancor piu’ accattivante dal pendaglio (FSC) che cattura l’ attenzione.</p><p>La certificazione FSC del materiale Fleur de Coton White WSA-FSC attesta che la carta utilizzata proviene da foreste gestite in modo sostenibile. Inoltre, il logo RafCycle indica la partecipazione dello stampatore e della cantina al programma RafCycle di UPM Raflatac. RafCycle valorizza i sottoprodotti dell'etichettatura recuperati nel corso del ciclo di vita dei materiali autoadesivi, ad esempio scarti dei supporti in glassine derivanti dalla trasformazione e dall’ applicazione delle etichette, trasformandoli in nuova carta o in nuovi prodotti. </p><p>La presenza di questi logo sulla bottiglia aiuta l'azienda vinicola a comunicare l'impegno rivolto alla sostenibilità, fattore che contribuisce ad aumentare la consapevolezza ambientale tra i consumatori.</p><p> <img alt="Cavicchioli-figli-wine-bottle-labels" src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2017/Cavicchioli-Bio-front-back-labels.jpg" style="margin:5px;" /> </p><p> <strong>Cliente:</strong> Umberto Cavicchioli & Figli<br><strong>Agenzia creativa: </strong> <a href="http://www.officinagrafica.com/" target="_blank">Officina Grafica s.r.l.</a><br><strong>Tipografia: </strong><a href="https://juliagraf-group.com/" target="_blank">Juliagraf</a></p><p> </p>
Stardust: scelta stellare per un vino balcanicohttp://www.upmraflatac.com/emea/it/news/details/stardust-wine-bottle-labels-2017-2Stardust: scelta stellare per un vino balcanico<p>"Ho bisogno di una parola memorabile e di una storia da raccontare sulla mia etichetta. "Stardust" è stata una scelta guidata dal mio cuore e dal mio istinto, ed è così che tutto ha avuto inizio", ha raccontato il pluripremiato designer di etichette <strong>Jordan Jelev</strong>, creatore del marchio di una gamma di vini balcanici prodotti dall'azienda vinicola <strong>Ezimit Vino</strong>. Il nuovo design del marchio può determinare il successo di numerosi vini rossi e bianchi a base alle varietà d'uva adatte al microclima locale, dal cabernet sauvignon e merlot fino allo chardonnay e al sauvignon blanc.</p><p><img src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2017/Stardust.jpg" alt="" style="margin:5px 0px;" /></p><p>"L'etichetta è una metafora, in cui la Stardust racchiude la magia di desideri, emozioni e sogni. Il vino in bottiglia ispira sentimenti del genere, che si realizzano nell'immaginazione", ha spiegato Jelev. "Inizialmente ho progettato l'etichetta con una stella a sette punte. Il titolare del marchio mi ha chiesto invece otto punte per riprendere il simbolo nazionale della Macedonia, un'idea geniale e un ottimo esempio di collaborazione."</p><p>Per il progetto Jelev ha scelto il frontale, dal nome più che appropriato, <em>Silver Orion WSA</em>, attirato dalla finitura finemente goffrata rivestita di argento. Per migliorare l'impatto visivo delle etichette, stampate in digitale con stampante HP Indigo dall'esperto di etichette <strong>Kartner-M</strong> a Skopje in Macedonia, abbiamo utilizzato diverse stampe a caldo e una vernice parziale in rilievo.</p><p>"Il Silver Orion WSA di UPM Raflatac è "stellare" come il progetto richiede. L'elegante finitura perlata e finemente goffrata era perfetta per la mia idea di utilizzare colori di sfondo a tinta unita per i vini rossi della gamma. Silver Orion è anche una fantastica scelta per preservare l'aspetto naturale della carta per i bianchi Stardust."</p><p><img src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2017/Stardust3.jpg" alt="" style="margin:5px 0px;" /></p><p><img src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2017/Stardust10.jpg" alt="" style="margin:5px 0px;" /></p><p><strong>Cliente</strong>: <a href="http://ezimitvino.com.mk/about-us/" target="_blank">Ezimit Vino winery</a><br><strong></strong><strong>Agenzia creativa</strong>: <a href="http://www.thelabelmaker.eu/">Jordan Jelev, the Labelmaker</a><br><strong>Tipografia</strong>: <a href="http://kartner-m.mk/en/">Kartner-M</a></p><p> </p>
Riondo: qualità e fascino italiani, dentro e fuorihttp://www.upmraflatac.com/emea/it/news/details/riondo-wine-labels-2017-1Riondo: qualità e fascino italiani, dentro e fuori<div>IL’azienda vinicola italiana <strong>Cantine Riondo</strong> ha scelto lo <strong>Studio Poletto</strong> per riprogettare le etichette del marchio Riondo. La linea di vini Riondo è stata sviluppata strategicamente per i principali rivenditori nel mercato tedesco, un ambiente in cui la qualità sta diventando sempre più importante.</div><div><br></div><div><img src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2017/Riondo-1-570px.jpg" alt="" style="margin:5px 0px;" /><br></div><div><br></div><div></div><div><div>Con l’obiettivo di diffondere l’inconfondibile stile italiano di Riondo oltre le Alpi, <strong>Pietro Poletto</strong>, Art Director presso lo Studio Poletto, ha dichiarato che il messaggio trasmesso dalle nuove etichette è molto chiaro: "Sono un vino elegante, fresco, bilanciato e rassicurante: sono un vino italiano."<br>  </div><h2>Esperienza visiva e tattile per gli esploratori</h2><div>Pietro Poletto ha scelto il materiale autoadesivo <em>Icy White Ice Premium</em> di <strong>UPM Raflatac</strong> per esaltare la qualità naturale di questo nuovo design, che Poletto descrive come raffinata al tatto. </div><div><br></div><div><strong>Tonutti Tecniche Grafiche</strong> ha stampato le etichette utilizzando processi offset per i colori di sfondo e serigrafia per ottenere un effetto denso e lucido. Per il tocco finale, la laminatura a caldo combinata con la goffratura crea un’immagine accattivante che non passa inosservata sullo scaffale.</div><div><br></div><div>"Ogni decisione è stata mirata a creare un'esperienza non solo visiva ma anche tattile. I consumatori di oggi prestano un’attenzione crescente al prodotto e studiano ogni aspetto delle etichette", ha dichiarato Poletto.</div><div> </div><div>"La carta Icy White Ice Premium non perde la sua finitura naturale neanche dopo diverse applicazioni di inchiostro. Con un'eccezionale copertura, lo sfondo nero utilizzato per le varietà di vini rossi risulta migliore in termini di intensità e posa dei colori."</div></div><div><br></div><div><img src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2017/Pietro%20Poletto_570px.jpg" alt="" style="margin:5px 0px;" /><br></div><div><em>Pietro Poletto, Art Director presso lo Studio Poletto<br>  </em></div><h2></h2><div><h2>Memorabilmente unico sullo scaffale e nel ghiaccio</h2><div>UPM Raflatac è stato un partner essenziale nel progetto Riondo, soprattutto per quanto riguarda i consigli tecnici. Ciò ha permesso allo studio di design e agli etichettifici di ottimizzare le caratteristiche della carta per andare incontro agli obiettivi di comunicazione e design.</div><div><br></div><div>"È stata una grande esperienza per noi e per i nostri clienti. I risultati sono stati più che soddisfacenti in termini di apprezzamento del design e prestazioni del prodotto sugli scaffali, in frigorifero e nel ghiaccio", ha osservato Poletto.</div><div><br></div><div>"Il nostro design della carta Icy White Ice Premium ha dato luogo a un’esperienza unica, memorabile e multisensoriale che sancisce il successo del prodotto e, di conseguenza, il successo del marchio."</div></div><div><br></div><div><img src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2017/Riondo-2-570px.jpg" alt="" style="margin:5px 0px;" /><br></div><div><br></div><div>Client: <strong><a href="http://en.cantineriondo.com/company" target="_blank">Cantine Riondo</a></strong><br></div><div></div><div>Creative agency: <a href="http://studiopoletto.com/" target="_blank"><strong>Studio Poletto</strong></a></div><div>Printing house: <a href="http://www.grafiche-tonutti.it/" target="_blank"><strong>Tonutti Tecniche Grafiche</strong></a><br></div><div><br></div><div><br></div>
For Kings e Actors: i vini greci si affidano alla raffinatezza minimalistahttp://www.upmraflatac.com/emea/it/news/details/for-kings-and-actors-wine-success-story-2016-3For Kings e Actors: i vini greci si affidano alla raffinatezza minimalista<p>Quando l'azienda vinicola <strong>Ampelou Chora</strong> ha ridisegnato le etichette dei suoi vini "<em>Actors</em>" e "<em>For Kings</em>" ha seguito un duplice approccio minimalista. Il nuovo look risulta al contempo semplice e netto, arguto e divertente. </p><p> <img class="ms-rtePosition-4" src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2016/Greek-ForKings-wine-labels-570px.jpg" alt="" style="margin:5px;" />  </p><p></p><div>Il minimalismo più sottile lascia trapelare la massima raffinatezza. Su entrambi i vini è ritratta la stessa immagine in ruoli differenti: il re, per il vino "For Kings" e l'attore per il vino "Actors". Ciascuna figura brinda alla salute ed è stilizzata come le classiche carte da gioco, a ricordare il gioco dell'assaggio dei vini.</div><div><br></div><div>Le etichette per questi vini greci sono state ideate da <strong>Noon Design+Branding</strong> e stampate da <strong>Al. Payiantzas SA</strong> su materiale autoadesivo <em>Velmart White WSA</em> di <strong>UPM Raflatac</strong>. Velmart è una carta ruvida e spessa, ideale per l'etichettatura di vini e bevande. La stampa in rilievo insieme con i dettagli in foglia d'oro e rame rosa offrono anche un'esperienza tattile a suggerire la scelta di un vino eccezionale.</div><div><br></div><div>Alla salute! O "Yamas" come si dice in Grecia. </div><div><br><img src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2016/Greek-Actors-wine-label-570px.jpg" alt="" style="line-height:1.6;margin:5px;" /><span style="line-height:1.6;"> </span><br></div><p> <img src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2016/Greek-ForKings-wine-bottles-570px.jpg" alt="" style="margin:5px;" /> </p><p>Ulteriori informazioni disponibili al sito Web: <a href="http://www.packagingoftheworld.com/2016/05/for-kings-actors-wines.html?sthash.mfVdVkkK.mjjo" target="_blank">http://www.packagingoftheworld.com/2016/05/for-kings-actors-wines.html?sthash.mfVdVkkK.mjjo</a></p><p> <img class="ms-rtePosition-4" src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2016/Arrow.JPG" alt="" style="margin:5px;" /> <a href="/emea/it/solutions-and-services/labeling-solutions/wine-and-spirits" target="_blank">Scopri le nostre soluzioni per l'etich​et​tatura dei vini »</a></p><p> </p><p>​</p>
Cantine Due Palme: l'eleganza italiana racchiusa nell'etichetta di un vinohttp://www.upmraflatac.com/emea/it/news/details/cantine-due-palme-wine-labels-2016-3Cantine Due Palme: l'eleganza italiana racchiusa nell'etichetta di un vino<p></p><p> <em>​​La tecnologia più recente avvolta attorno a una bot​tiglia ricca di storia. L’azienda vinicola Cantine Due Palme, la cartiera UPM Raflatac, lo studio grafico GFC e l'etichettificio Imoco hanno unito le forze per creare un’etichetta dal design inconfondibile, emblema dell’eleganza e dell’autentico stile italiano</em>.</p><p> <img src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2016/Due-palme-wine-labels_2.jpg" alt="" style="margin:5px;" /> <br> <br>“Due Palme è un nostro cliente storico", ha affermato <strong>Fabio Barnaba</strong>, CEO dello studio GFC Associati di Martinafranca". "Si sono rivolti a noi per un restyling totale delle etichette per la loro linea di punta, composta da tre dei più gustosi e prestigiosi vini rossi: Selvarossa, 1943 ed Ettamiano." </p><p>"Volevamo che il restyling delle etichette raccontasse con passione autentica la storia del vino come esperienza unica per il palato avvalendoci dell’eleganza e della raffinatezza italiane," ha aggiunto <strong>Piero Narcisi</strong>, Art Director presso GFC Associati. "Abbiamo curato il design nei minimi dettagli e scoperto tecniche di stampa diverse per evidenziare la preziosa natura di questi vini."</p><p>Imoco ha individuato il materiale migliore per dare vita a un'etichette estremamente sofisticata:</p><p>"Abbiamo scelto Aluminium Superembossed di UPM Raflatac", come ha dichiarato <strong>Luca Moretto</strong>, responsabile della Divisione Adesivi di Imoco SpA. "La combinazione di questo materiale raffinato e dei nostri processi di stampa ha dato vita a questa etichetta unica nel suo genere."</p><h2>Design sofisticato per il tesoro più prezioso.</h2><p>Il Presidente <strong>Angelo Maci </strong>di Cantine Due Palme è a capo della più grande cooperativa della Puglia da 27 anni. Con 1.200 soci, la cooperativa è una delle più importanti realtà nel panorama vitivinicolo italiano. Per Maci era essenziale integrare gli elementi fondamentali della produzione di vino nel design dell'etichetta, così come il profondo interesse per l’enologia tipicamente italiano e la forza e la passione di una terra con una lunga storia di lotta per l’identità. Il risultato della collaborazione a quattro mani supera le più elevate aspettative di Angelo Maci: </p><p>"Il nostro tesoro più prezioso è il vino," ha dichiarato. "Queste etichette raccontano in modo unico ed elegante la storia dell'amore, della passione e della tradizione racchiusa in ogni bottiglia."</p><p>"L’unicità può essere senza dubbio il filo conduttore nella storia di Due Palme", ha osservato <strong>Dario Santilli</strong>, Sales Manager di UPM Raflatac. "Questa autenticità viene trasferita su un’etichetta accattivante al tatto che offre un’esperienza visiva estremamente sofisticata." </p><p> <img class="ms-rtePosition-1" src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2016/due-palme-wine-label-design.jpg" alt="" style="margin:5px;" /> <br> </p><p> </p><p> </p><p> </p><p> </p><p> </p><p> </p><p> </p><p> <em><br></em> </p>
Gaetan Rosé: dai colori brillanti alla semplice eleganza http://www.upmraflatac.com/emea/it/news/details/gaetan-rose-wine-from-bright-colours-to-simple-elegance-2016-3Gaetan Rosé: dai colori brillanti alla semplice eleganza <p>I design delle etichette per vini della bulgara Gaetan Rosé puntavano ai tradizionali colori brillanti. L'approccio adottato per il nuovo design Gaetan Rosé è stato completamente diverso.</p><p> <img class="ms-rtePosition-4" src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2016/Gaetan-rose-wine-label-design.jpg" alt="" style="margin:5px;" /> </p><p>Il design rinnovato delle etichette era finalizzato a enfatizzare l'eleganza della bottiglia di vino e conferire un tocco di giocosità. Lo scopo è stato raggiunto utilizzando gli acquerelli quale metodo di design e aggiungendo dei brillantini per un effetto scintillante. L'originale design Gaetan, da stampa a caldo e diversi colori, è passato al semplice acquerello. Anche la bottiglia è stata modificata per adattarsi a un look più delicato e adatto ai vini rosé. </p><p>L'etichetta Gaetan Rosé è stampata sul <em>Velmart White WSA di UPM Raflatac </em>ed è stata progettata da The Labelmaker di <strong>Jordan Jelev</strong>. Velmart White WSA è una carta goffrata di alta qualità, utilizzata per applicazioni di vini e bevande. La carta è più spessa rispetto ad altri prodotti simili e il suo effetto tramato può essere percepito al tatto. Il design degli acquerelli sull'etichetta Gaetan Rosé è estremamente efficace grazie alla carta goffrata che conferisce una sensazione tattile particolare in grado di distinguere questa bottiglia di vino dalle altre. </p><p>Gaetan è un marchio di vini prodotti dall'azienda vinicola bulgara Oriachovitsa.</p><p> <img class="ms-rtePosition-4" src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2016/Gaetan-rose-wine-bottle-labels-570px.jpg" alt="" style="margin:5px;" /> <br>   <br>Per maggiori informazioni, visita: <a href="http://www.thelabelmaker.eu/portfolio/gaetan-rose-wine-label" target="_blank">www.thelabelmaker.eu/portfolio/gaetan-rose-wine-label</a></p><p> <img class="ms-rtePosition-4" src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2016/Arrow.JPG" alt="" style="margin:5px;" /> <a href="http://www.upmraflatac.com/emea/it/solutions-and-services/labeling-solutions/wine-and-spirits">Scopri le nostre soluzioni per l'etichettatura dei vini »</a></p><p> </p><p> </p>
Kaavi: pluripremiata etichetta per barattoli di funghihttp://www.upmraflatac.com/emea/it/news/details/award-winning-kaavi-porcini-packaging-label-featuring-bold-design-2016-3Kaavi: pluripremiata etichetta per barattoli di funghi<p>​<img class="ms-rtePosition-4" src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2016/Kaavi_Porcini_food_packages_rgb_600.jpg" alt="" style="margin:5px;width:740px;" /></p><p>Porcini, finferli, funghi invernali e trombette dei morti: questi funghi finlandesi di alta qualità sono esposti nelle nuove confezioni dei prodotti Porcini Kaavi. La caratteristica distintiva del nuovo design è la semplicità unita a un tocco artistico chiaramente riconoscibile. Il design audace ma al tempo stesso minimalista è stato creato dalla designer <strong>Helena Masalin </strong>che si è ispirata all'arte e ai piatti di alta cucina. <br>  </p><p><img src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2016/Kaavi_0_Purkit_rivissa_rgb_labels.jpg" alt="" style="margin:5px;" /><br>  <br>L'etichetta è stampata su materiale Antique White WSA-FSC UPM Raflatac, spesso utilizzato per le etichette dei vini. La superficie strutturata e porosa dell'etichetta la rende naturale al tatto e le conferisce una certa profondità, facendo emergere la bellezza del design. Grazie alla stampa digitale, la riproduzione del colore è luminosa e nitida. Le etichette sono stampate dalla tipografia Karico Oy.  <br><img src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2016/Kaavi_Porcini_food_package_row-570px.jpg" alt="" style="margin:5px;" /><br>Il nuovo design della confezione si è aggiudicato il primo premio al prestigioso Red Dot Award nella categoria "Design per la comunicazione 2016". Quest'anno, quasi 8000 concorrenti provenienti da 46 paesi hanno partecipato alla competizione. Il fondatore e presidente del Red Dot ha dichiarato che le confezioni Kaavi Porcini dimostrano un notevole coraggio e una competenza senza compromessi. Anche la giuria ha apprezzato la semplicità e l'originalità del design.</p><p>Ulteriori informazioni: <a href="https://masalin.carbonmade.com/projects/5920679" target="_blank">https://masalin.carbonmade.com/projects/5920679</a></p><p> </p><p>    </p>
Marsalkka: birra artigianale in lattina etichettata e riciclabilehttp://www.upmraflatac.com/emea/it/news/details/upm-raflatac’s-vanish-fit-for-labelling-recyclable-aluminium-beverage-cans-2016-3Marsalkka: birra artigianale in lattina etichettata e riciclabile<p><strong>​VANISH™ di UPM Raflatac: adatto per l'etichettatura di lattine per bevande in alluminio riciclabile in Europa</strong></p><p><span style="line-height:1.6;">Le lattine per bevande etichettate con il film VANISHTM di UPM Raflatac possono ora essere riciclate in Europa. Novelis, il primo riciclatore di lattine di alluminio al mondo, conferma che la </span><span style="line-height:1.6;">sottile etichetta VANISH™ da 23 micron si è dimostrata sufficientemente leggera da non influire sulla qualità dell'alluminio riciclato.</span></p><p>Il film in PET ultra sottile VANISH™ di UPM Raflatac consente tre funzionalità che in precedenza venivano considerate impraticabili o impossibili: l'etichettatura autoadesiva nelle lattine per bevande, la riciclabilità con lattine di alluminio e l'opportunità per i marchi di bevande di commercializzare piccoli lotti in maniera efficiente sotto il profilo dei costi.</p><p><img src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2016/Marsalkka-recyclable-label-570px.jpg" alt="" style="margin:5px;" />​<br></p><h2>Efficienza dei costi e flessibilità per piccoli lotti</h2><p>Con il lancio di una birra artigianale in lattine di alluminio etichettate, che rientrano in un sistema di deposito rimborsabile per il riciclaggio, il birrificio finlandese Saimaan Juomatehdas è la prima azienda in Europa a impiegare il film VANISH™. Il sistema finlandese per il riciclaggio dei contenitori di bevande è noto per essere il più efficace al mondo. Le lattine che possono essere restituite con un deposito rimborsabile sono la categoria di contenitore maggiormente riciclata, con un tasso di riciclaggio che raggiunge il 95%.</p><p>In particolare, considerando anche che le lattine stampate direttamente non vengono prodotte in volumi contenuti, l'etichettatura autoadesiva diventa una necessità per produrre piccoli lotti di lattine in modo economico. Inoltre, le etichette autoadesive possono essere realizzate più velocemente rispetto alle lattine a decorazione diretta, consentendo ai produttori di bevande di adeguarsi in maniera flessibile alle richieste dei consumatori e di impegnarsi in attività promozionali senza rischiare di avere un eccesso di contenitori in giacenza.</p><p>"Saimaan Juomatehdas è impegnata sul fronte della sostenibilità, pertanto volevamo trovare una soluzione per i lotti di lattine più piccoli che fosse in linea con i nostri principi. Abbiamo studiato diverse opzioni e abbiamo scoperto il materiale di etichettatura VANISH™. Insieme a UPM Raflatac e ad Auraprint, una tipografia specializzata in soluzioni di etichettatura, abbiamo cominciato a studiare la possibilità di applicare questo materiale alle lattine riciclabili e ci siamo riusciti", spiega<strong> Jussi Laukkanen</strong>, CEO di Saimaan Juomatehdas.​​</p><h2>Livelli impressionanti di differenziazione</h2><p><img src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2016/Marsalkka-Vanish-label-150px.jpg" class="ms-rtePosition-2" alt="" style="margin:5px;" />VANISH™ porta sulle bevande in lattina tutti i vantaggi estetici della tecnologia di stampa delle etichette autoadesive, specialmente a confronto con la stampa diretta tradizionale. Oltre all'impressionante look "no label", sono possibili nuovi livelli di differenziazione dei prodotti, grazie alle notevoli opportunità offerte a livello decorativo e alle finiture di altissima qualità, come la colorazione brillante e ad alto grado di lucido, la precisione dei dettagli e le immagini fotografiche. </p><p>"I nostri clienti finali nel settore delle bevande danno grande importanza al confezionamento del prodotto. VANISH™ è un materiale di etichettatura accattivante e incredibilmente versatile e rappresenta la scelta ideale per aziende come Saimaan Juomatehdas che intendono realizzare prodotti di alta qualità dal forte impatto visivo", afferma <strong>Tuomo Wall</strong>, Direttore della divisione Film di UPM Raflatac. </p><p>"Inoltre, VANISH™ costituisce una soluzione per la decorazione di lotti più piccoli di birra e altre bevande che è al tempo stesso economicamente sostenibile e rispettosa dell'ambiente. I titolari di marchi europei hanno ora a disposizione una soluzione riciclabile per una migliore presentazione del prodotto che rispetta il loro impegno e quello di UPM Raflatac per la sostenibilità".</p><p><strong style="line-height:1.6;">Per ulteriori informazioni, contattare: <br></strong><span style="line-height:1.6;">​Tuomo Wall, Direttore della divisione Film, UPM Raflatac</span></p><p> </p><p>    </p>
Cielo e Terra: valutazione dell'impatto ambientale sulle bottiglie di vinohttp://www.upmraflatac.com/emea/it/news/details/cielo-e-terra-and-upm-raflatac-cooperate-on-lifecycle-assesment-2016-3Cielo e Terra: valutazione dell'impatto ambientale sulle bottiglie di vino<p>​UPM Raflatac ha collaborato con Cielo e Terra, un'importante azienda vitivinicola, all'analisi del ciclo di vita (LCA) per valutare l'impatto delle bottiglie del vino sull'ambiente. Lo studio di ampio respiro ha preso in considerazione l'intero ciclo di vita delle bottiglie e degli elementi di confezionamento, ed è stato condotto in conformità con la norma ISO 14040/44. Lo studio sarà presentato il 12 aprile 2016 in occasione di un convegno organizzato nell'ambito di Vinitaly, la mostra internazionale dedicata al vino e alle bevande alcoliche.</p><p> <img class="ms-rtePosition-4" alt="Collaborazione tra UPM Raflatac e Cielo e Terra per la valutazione dell'impatto ambientale delle bottiglie del vino" src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2016/UPM-Raflatac-Cielo-e-Terra-Freschello-Rosso-Vivo-w570px.jpg" style="margin:5px;" /> </p><p>"Il nostro obiettivo è conoscere meglio l'impatto ambientale dei nostri prodotti e collaborare con i nostri fornitori per trovare soluzioni innovative per ridurlo. Gli effetti dei nostri recenti investimenti in fonti di energia rinnovabili emergono chiaramente dai risultati della LCA" afferma <strong>Giampietro Povolo</strong>, Finance and Operation Manager della cantina Cielo e Terra. "Mettendo a confronto gli anni prima e dopo gli investimenti, si può rilevare una riduzione delle emissioni di gas serra del 10% e del consumo di acqua del 24% durante il ciclo di vita di una bottiglia."</p><p>La LCA ha dimostrato che la produzione di vetro ha l'impatto ambientale più significativo nel ciclo di vita di una bottiglia. Anche il consumo di energia elettrica e di combustibili in azienda, come pure i confezionamenti secondari e terziari inclusi scatole, pallet e film per imballaggio, sono significativi per diverse categorie di impatto sul ciclo di vita. </p><p>La responsabilità sociale d'impresa è da tempo un importante obiettivo per Cielo e Terra, che stampa già una parte significativa delle sue etichette su materiali prodotti da UPM Raflatac e certificati FSC e PEFC, a garanzia della sostenibilità della gestione delle foreste. Cielo e Terra partecipa anche al programma RafCycle lanciato da UPM Raflatac per il recupero degli scarti generati dalle etichette adesive con particolare riferimento ai supporti siliconati detti anche "glassine", che vengono inviati alla cartiera UPM di Plattling (Germania) per essere trasformati in nuova carta.</p><p>"La nostra collaborazione con Cielo e Terra su aspetti legati alla sostenibilità è iniziata con il programma RafCycle nel 2013", spiega <strong>Stefano Pistoni</strong>, End-Use Manager, Wine and Spirits presso UPM Raflatac EMEIA. "L'analisi congiunto LCA è la naturale continuazione di questo dialogo e un singolare esempio di come un produttore di etichette e un imbottigliatore di vino possano collaborare per migliorare la sostenibilità."</p><p> <strong>Per ulteriori informazioni, contattare:</strong><br>Stefano Pistoni, End-Use Manager, Wine & Spirits, UPM Raflatac EMEIA</p><p> </p><p> <strong>Ulteriori informazioni:</strong></p><ul><li> <a href="http://www.upmraflatac.com/emea/it/solutions-and-services/product-ranges-and-services/labellife">Scelte sostenibili basate sulla valutazione del ciclo di vita (LCA) più completa del settore</a></li></ul><p> </p>
Glarus: birre artigianali con etichette di classehttp://www.upmraflatac.com/emea/it/news/details/craft-beers-with-class-labels-2016-3Glarus: birre artigianali con etichette di classe<h2>​​Il gabbiano della "Glarus" prende il volo sul PP Silver TC 50</h2><p><em>Il successo del design di un'etichetta è sempre il risultato di un processo di collaborazione fra le persone. Ecco perché i proprietari del marchio Glarus, <strong>Deyan Ivanov </strong>e <strong>Ivelin Dorovski</strong>, si sono alleati con il designer <strong>Jordan Jelev</strong>, con l'azienda specializzata nella stampa di etichette Rotoprint OOD e con UPM Raflatac, creando un'etichetta per una birra artigianale che ha davvero preso il volo.</em></p><p> <img class="ms-rtePosition-2" src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2016/glarus-labelmaker1.jpg" alt="" style="margin:15px 5px;" />Jordan Jelev - direttore artistico, graphic designer, calligrafo e realizzatore di etichette - era un nome già noto a Deyan Ivanov: "Il suo nome è famoso tra i produttori di vino. Lavorare con i migliori paga. Naturalmente la birra deve avere un sapore eccellente, ma il design e la stampa dell'etichetta devono dare l'impressione di un prodotto di lusso". </p><p>Lo stesso Jelev afferma che il design è sempre un processo collaborativo; il nome e il marchio, ad esempio, sono stati concepiti dai proprietari del marchio <strong>Glarus</strong>.</p><p>"A partire da lì ho visualizzato il design della nuova etichetta. Ho disegnato i gabbiani e i loghi e creato i caratteri tipografici. Tra noi c'era una chimica naturale che si è trasformata in un rapporto amichevole che, a sua volta, ha creato un buon ambiente per il lavoro di progettazione.</p><p>"L'obiettivo del designer è creare un aspetto che sia facile da ricordare, che possa essere spiegato e che sia strettamente legato al soggetto al quale lavora. "Glarus" fa pensare al mare, quindi era logico includere l'immagine di un bel gabbiano di Varna. Ho voluto creare un'etichetta che potesse essere immediatamente riconosciuta e ricordata, perché il cliente possa dire "Sto cercando la bottiglia con il gabbiano".</p><h2>Resistente per l'utilizzo in condizioni difficili </h2><p>Per dare vita al design di un'etichetta, Jelev nel suo ruolo creativo tiene conto dei materiali, della tecnologia di stampa e delle capacità della tipografia.</p><p>"Quando si progetta un'etichetta si devono prendere in considerazione tutte le condizioni di uso e stoccaggio delle bottiglie, per evitare di creare un'etichetta che si stacchi durante il trasporto, ad esempio.</p><p>"Per evitare rischi, per le etichette Glarus ho scelto di utilizzare il film metallizzato <strong>PP Silver TC 50 </strong>di UPM Raflatac. Questo prodotto per etichette è impermeabile, dotato di una buona resistenza alle basse e alle alte temperature, resistente ai graffi e visivamente accattivante. È dotato anche di un ottimo adesivo RP 37. Inoltre, questo film metallizzato in argento ha eliminato la necessità della stampa a caldo".</p><p>Aggiunge poi che l'effetto metallizzato viene preservato durante la stampa. Per sfruttare al massimo la sua bellezza, ha utilizzato delle sovrimpressioni di colore bianco. Nella parte superiore dell'etichetta ha giocato con le linee in argento per creare la sensazione di prospettiva, orizzonte e volo - "un'area nella quale il nostro gabbiano si sentisse a proprio agio".</p><h2>Luminosità metallizzata senza stampa a caldo</h2><p>Consapevole delle capacità del produttore di etichette Rotoprint OOD, Jordan ha definito i dettagli per la produzione delle etichette con Deyan Ivanov; tutto è stato stabilito affinché non ci fossero problemi con la stampa prendendo in considerazione, al contempo, le condizioni di stoccaggio e distribuzione del prodotto. <img class="ms-rtePosition-2" src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2016/glarus-labelmaker2.jpg" alt="" style="margin:15px 5px;width:400px;" /></p><p>"Ci sono stati casi in passato in cui la stampa a caldo si cancellava quando il prodotto veniva riposto nelle scatole e casi in cui le etichette si staccavano quando il prodotto veniva raffreddato. Lavorando insieme, siamo stati in grado di evitare questi problemi prendendoli in considerazione in fase concettuale", afferma <strong>Violeta Nikiforova</strong>, direttore presso Rotoprint OOD.</p><p>"Il film PP Silver TC 50 è un ottimo prodotto con cui lavorare ed è ideale per alcuni design grazie alla sua luminosità e al fatto che è in grado di resistere alle specifiche condizioni di stoccaggio del prodotto. Jordan era molto soddisfatto del materiale perché non vi era la necessità della stampa a caldo".</p><p>Afferma che il processo di stampa è molto semplice e prevede la stampa flessografica a tre o quattro colori. L'interessante effetto incisione e di risalto dell'etichetta Glarus si ottiene grazie all'impiego di finiture opache e lucide, e la parziale sovrimpressione bianca modifica l'aspetto del colore.</p><h2>Strategia vincente: vendite quasi al massimo </h2><p>L'etichetta Glarus è finora l'unica etichetta autoadesiva per una birra bulgara, con il frontale e l'adesivo scelti appositamente per creare un prodotto dall'aspetto eccezionale da esporre nei punti vendita.Deyan Ivanov afferma che a riprova della qualità del prodotto, le vendite della loro birra artigianale sono aumentate fino quasi a raggiungere la massima capacità produttiva.</p><p>"Continueremo a differenziare le nostre birre per sapore del prodotto e colore dell'etichetta, mantenendo al contempo un'immagine del marchio coerente affinché quando i clienti vedono la bottiglia, sappiano immediatamente cosa c'è dentro e possano rapidamente identificarla sugli scaffali. Continueremo a utilizzare queste strategie vincenti".</p><p> </p><p>     </p>
Napue Gin: Packaging ed etichetta eleganti con un design senza tempohttp://www.upmraflatac.com/emea/it/news/details/napue-gin-package-and-label-2015-2Napue Gin: Packaging ed etichetta eleganti con un design senza tempo<p>La bottiglia di questo gin finlandese ha tutto: si tratta di liquore di qualità superiore contenuto in una bottiglia elegante con un'etichetta dal design classico e minimalista. Ma è il gusto ciò che rende questo gin davvero speciale.</p><p><img class="ms-rtePosition-4" alt="UPM Raflatac and Napue gin tonic" src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2015/UPM_Raflatac_Napue_gin_tonic-kimmo-syvari.jpg" style="margin:5px 0px;" /> </p><p>"Ha un gusto fresco con delicati aromi floreali che ricordano i prati soleggiati, le foreste di abete rosso, le saune e l'odore emanato dai tradizionali fasci dei rami di betulla," afferma <strong>Mikko Koskinen </strong>quando descrive il Napue Gin, acquavite di segale finlandese che ha recentemente vinto la medaglia d'oro per il miglior gin tonic al mondo, in occasione dell'acclamata International Wine & Spirit Competition. </p><p>Koskinen è il responsabile Marketing e Branding della Kyrö Distillery Company, una piccola distilleria della Finlandia occidentale, sorpresa nel ricevere tale riconoscimento. L'idea di fondare la distilleria è nata in occasione di una serata tra amici in sauna, quando Koskinen si è chiesto come mai nessuno producesse whisky di segale, nonostante la Finlandia fosse famosa per il pane fatto da questo cereale. L'idea ben presto si è trasformata in una piccola ed esclusiva linea di etichette di whisky e gin. </p><p>La distilleria è stata allestita in una ex latteria nel 2012, e da allora, la società ha prodotto il Napue Gin, il Koskue Gin, lo Juuri Rye Whisky e il Verso Rye Whisky; quest'ultimo da imbottigliare nel 2017.</p><p>Le bottiglie di gin e di whisky della Distilleria Kyrö si distinguono da qualsiasi altro prodotto sugli scaffali. Lungi dall'essere una coincidenza, tutto ciò è il risultato di un'attenta pianificazione. "Il branding è stato discusso molto tempo prima dell'effettiva messa in produzione. Abbiamo voluto creare un prodotto di qualità scandinava senza troppi fronzoli," dichiara Koskinen.</p><p>Ogni dettaglio è semplicemente perfetto. "La scelta del materiale, della bottiglia e dell'etichetta ha richiesto molto tempo. La pianificazione di un marchio di whisky deve avere una visione che abbracci un lungo periodo di tempo negli anni. Riteniamo che il nostro gin abbia tutti gli ingredienti per diventare un classico," continua Koskinen.</p><p>Se vediamo la bottiglia in un bar o in un negozio di liquori, la riconosciamo immediatamente come gin; e questo può fare la differenza quando il cliente deve decidere cosa acquistare. Inoltre, l'etichetta è stata progettata in modo che si possano vedere cose diverse a seconda di come ci si avvicina alla bottiglia. L'etichetta dai colori brillanti è facile da individuare anche in ambienti scuri, in modo da attirare, ad esempio, gli avventori dei bar.  </p><h2>Aspetto artigianale</h2><p>La Kyrö Distillery Company si è imposta all'attenzione del pubblico internazionale anche per le confezioni dei suoi prodotti. All'inizio di quest'anno, l'azienda è stata tra le finaliste della categoria dedicata al packaging del Festival Internazionale di Cannes Lions, conquistando il secondo posto nella categoria delle acquaviti delle Dieline Awards. </p><p>Confezioni ed etichette eleganti supportano l'immagine complessiva di qualità. Ogni dettaglio conta, compresa la scelta dei materiali di etichettatura. La Kyrö Distillery Company utilizza la linea di etichette autoadesive Antique White WSA di UPM Raflatac stampate dalla Tarrax Oy.</p><p> <img class="ms-rtePosition-2" alt="UPM Raflatac and Napue Gin label." src="http://assets.upmraflatac.com/News%20images/2015/UPM_Raflatac_Napue_Gin_label-anssi-kahara.jpg" style="margin:5px;" />"Il frontale in carta è poroso e vergato, conferendo al prodotto un carattere distintivo," afferma il CEO della Tarrax <strong>Tomi Lohtamo</strong>. "Il materiale conferisce a queste bottiglie un look artigianale che si adatta benissimo a un prodotto di pregio. Il risultato finale è un aspetto davvero distintivo."</p><p>In larga misura, ciò è dovuto alla trama superficiale dell'etichetta. Le etichette in carta di cellulosa, tramata e vergata contribuiscono a far risaltare i prodotti sugli scaffali.</p><p>"Quando la luce è rifratta attraverso la bottiglia, è possibile vedere una sorta di filigrana nell'etichetta. E il contrasto tra il colore nero e lo sfondo bianco è straordinario, spiega <strong>Matti Hakkarainen</strong>, Sales Manager di UPM Raflatac. </p><p>Le etichette sono rivestite in alluminio dalla tipografia Starcke. I dettagli in oro, rame e argento dell'etichetta indicano il diverso grado di invecchiamento dei liquori.</p><p>Il profilo bellissimo, unito alla semplicità delle linee dell'etichetta si adattano all'eleganza di una bottiglia senza fronzoli per questo liquore fatto con ingredienti tipicamente nordici. Quando si prende un distillato di segale e vi si aggiungono erbe aromatiche essiccate, olivello spinoso, olmaria, mirtilli rossi e foglie di betulla appena colte, si crea un'armonia di sapori che non ha rivali.  </p><p>     </p><p> </p><p>    </p>

Horizontal divider